Comune di Gallarate


 
 

AVVISO DI PROCEDURA SELETTIVO-CURRICULARE PER IL CONFERIMENTO DI INCARICO DI DIRIGENTE DEL SETTORE 3 SERVIZI AL TERRITORIO CON CONTRATTO DI LAVORO A TEMPO PIENO E DETERMINATO EX ART. 110, COMMA 1 E S.M.I. DEL T.U.E.L. (D.LGS. N. 267/2000)

 

IL DIRIGENTE

VISTO:

  • l’articolo 19, l’articolo 50, l’articolo 107, l’articolo 109 e l’articolo 110, comma 1, del TUEL, approvato con D.lgs. 18/08/2000 n. 267, così come da ultimo modificato dal D.L. 24/06/2014 n. 90, convertito nella L. 11/08/2014 n. 114;
  • il D.lgs. 30/03/2001 n. 165 e ss.mm.ii.;
  • l’articolo 35 del vigente Statuto comunale;
  • l’articolo 11 del vigente Regolamento per la disciplina degli uffici e dei servizi  dei servizi, aggiornato con deliberazione di Giunta Comunale 18/10/2019 n. 107, efficace ai sensi di legge;

IN ESECUZIONE delle deliberazioni di G.C. n. 101 del 16/10/2019 e n. 106 del 18/10/2019, con le quali, per le motivazioni ivi esposte, sono state emanate direttive ed indirizzi per la copertura di un posto di Dirigente del Settore Servizi al Territorio con procedura ex art. 110, comma 1, del D.Lgs. 18/08/2000 n. 267;

RENDE NOTO

E’ indetta una procedura selettivo-curriculare, volta ad accertare in capo ai concorrenti l’idoneità a ricoprire l’incarico di Dirigente del Settore Servizi al Territorio, con contratto di lavoro a tempo pieno e determinato, da stipularsi ai sensi dell'art. 19 del D.Lgs. 30/03/2001 n. 165 e dell’art.110, comma 1, del D.Lgs. 18/08/2000 n. 267 e ss.mm.ii.

La copertura del posto messo a selezione è subordinata all’esito negativo della procedura di cui all’ art. 34 bis, comma 1, del D.lgs. 30/03/2001 n. 165.

1. DURATA DELL'INCARICO - L'incarico a tempo determinato e pieno, da conferire ai sensi dell'art. 110, comma 1, del D.Lgs. 18/08/2000 n. 267, avrà la durata del mandato elettivo del Sindaco in carica (a decorrere dalla stipula del contratto) e si risolverà di diritto alla scadenza dello stesso. L’incarico è comunque subordinato alla stipula del contratto individuale di lavoro. Si applicano le norme relative ai contratti nazionali della dirigenza delle Regioni e Autonomie Locali in quanto compatibili. L’eventuale cessazione dell’incarico prima della scadenza del termine, comporterà la risoluzione di diritto del contratto di lavoro. La cessazione anticipata del mandato del Sindaco, per qualunque causa, determinerà la risoluzione anticipata del contratto di lavoro.

2. TRATTAMENTO ECONOMICO - Il trattamento economico annuo relativo all’incarico è corrispondente al trattamento previsto dal vigente Contratto Collettivo Nazionale degli Enti Locali Area della Dirigenza, comprensivo di ogni onere, oltre alla retribuzione di posizione e alla conseguente indennità di risultato, se dovuta, da attribuire in conformità a quanto previsto per i ruoli dirigenziali a tempo indeterminato.  Il trattamento economico può essere integrato da un’indennità ad personam, tenuto conto della temporaneità del rapporto. Tutti gli emolumenti indicati sono soggetti alle ritenute erariali, previdenziali ed assistenziali previste dalle norme vigenti.

3. OGGETTO DELL'INCARICO - Il soggetto incaricato svolgerà le funzioni di Dirigente del Settore per cui è conferito l’incarico. Al medesimo spetteranno tutti i compiti e le attribuzioni di cui all’art. 107 e segg. del D.lgs. 18/08/2000 n. 267, nonché ogni altra funzione prevista dalle disposizioni statutarie e regolamentari interne, riconducibili alla qualifica funzionale ed ai servizi di competenza. L’incaricato non potrà svolgere altre attività lavorative e dovrà dichiarare eventuali incompatibilità come previste dalla legge, mediante apposita dichiarazione. Qualora l’incarico sia conferito a dipendenti di Pubbliche Amministrazioni, l’incaricato dovrà essere collocato in aspettativa senza assegni dall’Amministrazione di appartenenza. L’incaricato dovrà osservare il Codice di comportamento di cui al D.P.R. n. 62/2013 e quello integrativo adottato dal Comune di Gallarate e non potrà assumere incarichi retribuiti da parte di Enti pubblici o privati se non espressamente autorizzati ai sensi dell’art. 53 del D.lgs. 30/03/2001 n. 165 e ss.mm.ii. Il Dirigente incaricato è tenuto a fornire una prestazione lavorativa adeguata alle esigenze del Settore cui è preposto, dovendo, inoltre, garantire la presenza sul lavoro anche oltre il normale orario di servizio delle strutture coordinate per esigenze ordinarie e straordinarie, connesse alle funzioni affidategli e/o la partecipazione ad incontri programmati, iniziative ed attività inerenti alla posizione ricoperta e per il raggiungimento degli obiettivi assegnati.

4. REQUISITI PER LA PARTECIPAZIONE ALLA PROCEDURA SELETTIVO-CURRICULARE - Per partecipare alla procedura selettivo-curriculare i candidati devono possedere i seguenti requisiti di ordine generale:

a) cittadinanza italiana o di uno degli stati membri dell'Unione Europea, fatti salvi i requisiti e le eccezioni di cui al Decreto del Presidente del Consiglio dei ministri n. 174 del 7 febbraio 1994 e successive modificazioni. Sono equiparati ai cittadini gli italiani non appartenenti alla Repubblica;

b) godimento dei diritti politici;

c) età non inferiore agli anni 18;

d) idoneità fisica all'impiego, fatta salva la tutela per i portatori di handicap di cui alla Legge 5 febbraio 1992, n. 104. L'Amministrazione ha facoltà di sottoporre a visita medica di controllo i vincitori di concorso, in base alla normativa vigente; 

e) non essere stati esclusi dall'elettorato politico attivo;

f) non aver riportato condanne penali che impediscono la costituzione del rapporto di pubblico impiego;

g) non essere stati destituiti o dispensati dall'impiego presso una pubblica Amministrazione ovvero licenziati a seguito di procedimento disciplinare o a seguito dell'accertamento che l'impiego venne conseguito mediante produzione di documenti falsi e, comunque, con mezzi fraudolenti;

h) non trovarsi in alcuna delle condizioni di incompatibilità – inconferibilità previste dal D.lgs. 08/04/2013 n. 39;

i) essere in posizione regolare nei confronti dell’obbligo di leva (limitatamente ai concorrenti di sesso maschile nati prima del 31 dicembre 1985);

nonché i seguenti requisiti di ordine speciale correlati all’incarico da conferire:

l) essere in possesso del titolo di studio di Diploma di Laurea (DL) conseguito secondo l’ordinamento didattico previgente al regolamento di cui al decreto del Ministro dell’Università e della ricerca scientifica e tecnologica 3 novembre 1999 n. 509 in Ingegneria o Architettura o Pianificazione Territoriale – Urbanistica – Ambientale o diplomi di laurea equipollenti per legge ovvero delle corrispondenti Lauree specialistiche (LS) di cui all’ordinamento previsto dal D.M. n. 509/1999 ovvero delle corrispondenti Lauree Magistrali (LM) di cui all’ordinamento previsto dal D.M. n 270/2004, conseguiti presso un’università o altro istituto universitario statale o legalmente riconosciuto; alla procedura selettivo-curriculare possono partecipare anche coloro che sono in  possesso di titolo di studio conseguito all’estero o di titolo estero conseguito in Italia, riconosciuto equipollente ad una delle lauree sopra indicate ai fini della partecipazione ai pubblici concorsi secondo la vigente normativa;

m) requisiti di esperienza professionale maturata in analoghe posizioni, ovvero in posizioni apicali di lavoro (cat. D contratto comparto funzioni locali con titolarità di posizione organizzativa per almeno 5 anni);

n) abilitazione all’esercizio della professione ed iscrizione all’Albo.

Tutti i requisiti prescritti devono essere posseduti alla data di scadenza del termine stabilito nel bando di procedura selettivo-curriculare per la presentazione della domanda di ammissione, nonché al momento dell'assunzione. La falsità delle dichiarazioni rese al fine dell'ammissione alla procedura comporterà la decadenza dell'interessato dall'assunzione che fosse eventualmente disposta. Vengono garantite le pari opportunità tra uomini e donne per l’accesso al lavoro ai sensi del D.Lgs. 11/04/2006 n. 198 e dell’art. 57 D.Lgs. 30/03/2001 n.165 e ss.mm.ii.

5. TERMINI E MODALITA' PER LA PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA - La domanda di ammissione alla procedura selettivo-curriculare, dovrà pervenire, a pena di esclusione, entro il termine perentorio delle ore 18:00 del giorno 19/11/2019, secondo la seguente modalità:

  • candidandosi tramite la pagina dedicata presente all’interno dell’area candidati/ricerche in corso del sito MCS (http://newmcs.sites.altamiraweb.com) ricercando il titolo annuncio “Comune di Gallarate”;
  • dopo avere completato la registrazione, riempito i campi richiesti ed allegato i documenti indicati (curriculum in formato europeo firmato e documento di identità in corso di validità) caricati in un unico file in formato .pdf

In caso di problemi con la piattaforma è possibile richiedere supporto scrivendo a: helpdesk@mcs-selection.it

Ogni candidatura verrà tracciata per giorno e ora di arrivo. La scadenza sopra indicata risulta improrogabile, pertanto non saranno prese in considerazione le domande pervenute oltre il termine sopra indicato o inviate mediante altre modalità.

Le domande pervenute oltre il termine stabilito dal presente avviso saranno pertanto escluse.

Pena l’esclusione dalla selezione:

  1. alla domanda dovranno essere allegati in un unico file formato pdf i seguenti documenti: copia fotostatica leggibile non autenticata di un documento di identità personale in corso di validità; curriculum professionale in formato europeo, debitamente sottoscritto anche ai sensi del D.P.R. 445/2000. Il curriculum deve contenere tutte le indicazioni utili a valutare l'attività di studio e di lavoro del concorrente con l'esatta precisazione dei periodi ai quali si riferiscono le attività medesime, le collaborazioni ed ogni riferimento che i concorrenti ritengano di rappresentare nel loro interesse per la valutazione della loro attività.
  2. Sottoponendo la propria candidatura secondo le modalità del presente Avviso di Procedura il candidato conferma di soddisfare, sotto la propria responsabilità, secondo quanto previsto dal D.P.R. 445/2000, i seguenti requisiti:

a) cittadinanza italiana o di uno degli stati membri dell'Unione Europea, fatti salvi i requisiti e le eccezioni di cui al Decreto del Presidente del Consiglio dei ministri n. 174 del 7 febbraio 1994 e successive modificazioni. Sono equiparati ai cittadini gli italiani non appartenenti alla Repubblica;

b) godimento dei diritti politici;

c) età non inferiore agli anni 18;

d) idoneità fisica all'impiego, fatta salva la tutela per i portatori di handicap di cui alla Legge 5 febbraio 1992, n. 104. L'Amministrazione ha facoltà di sottoporre a visita medica di controllo i vincitori di concorso, in base alla normativa vigente;

e) non essere stati esclusi dall'elettorato politico attivo;

f) non aver riportato condanne penali che impediscono la costituzione del rapporto di pubblico impiego;

g) non essere stati destituiti o dispensati dall'impiego presso una pubblica Amministrazione ovvero licenziati a seguito di procedimento disciplinare o a seguito dell'accertamento che l'impiego venne conseguito mediante produzione di documenti falsi e, comunque, con mezzi fraudolenti;

h) non trovarsi in alcuna delle condizioni di incompatibilità – inconferibilità previste dal D.lgs. 08/04/2013 n. 39;

i) essere in posizione regolare nei confronti dell’obbligo di leva (limitatamente ai concorrenti di sesso maschile nati prima del 31 dicembre 1985);

l) essere in possesso del titolo di studio di Diploma di Laurea (DL) conseguito secondo l’ordinamento didattico previgente al regolamento di cui al decreto del Ministro dell’Università e della ricerca scientifica e tecnologica 3 novembre 1999 n. 509 in Ingegneria o Architettura o Pianificazione Territoriale – Urbanistica – Ambientale o diplomi di laurea equipollenti per legge ovvero delle corrispondenti Lauree specialistiche (LS) di cui all’ordinamento previsto dal D.M. n. 509/1999 ovvero delle corrispondenti Lauree Magistrali (LM) di cui all’ordinamento previsto dal D.M. n 270/2004, conseguiti presso un’università o altro istituto universitario statale o legalmente riconosciuto; alla procedura selettiva possono partecipare anche coloro che sono in  possesso di titolo di studio conseguito all’estero o di titolo estero conseguito in Italia, riconosciuto equipollente ad una delle lauree sopra indicate ai fini della partecipazione ai pubblici concorsi secondo la normativa vigente;

m) requisiti di esperienza professionale maturata in analoghe posizioni, ovvero in posizioni apicali di lavoro (cat. D con titolarità di posizione organizzativa per almeno 5 anni);

n) abilitazione professionale ed iscrizione all’Albo;

o) di essere consapevole e accettare che il contratto non potrà in ogni caso eccedere il mandato elettivo del Sindaco e, comunque, la cessazione anticipata del mandato del Sindaco, per qualunque causa, determinerà la risoluzione anticipata del contratto di lavoro;

p) di accettare incondizionatamente tutte le condizioni previste nel presente avviso, le norme del vigente Regolamento Comunale per la disciplina degli uffici e dei servizi;

q) di essere immediatamente disponibile, in caso di assunzione, per il periodo di durata dell’incarico, se dipendente di pubbliche amministrazioni, ad essere collocato in aspettativa senza assegni ai sensi dell’art. 110, comma 5, del D.Lgs. 18/08/2000 n. 267;

r) di impegnarsi in caso di assunzione, alla presentazione di tutti i documenti che verranno richiesti ed a sottoscrivere, nel termine assegnato, il relativo contratto individuale, regolante il rapporto di lavoro in base alle norme vigenti, accettando tutte le norme e le disposizioni che regolano lo stato giuridico ed economico del personale dirigente degli Enti Locali. Le dichiarazioni contenute nella domanda sostituiscono temporaneamente la presentazione di documenti prodotti in originale o in copie autenticate, ai fini dell'ammissione alla procedura selettivo-curriculare. In ogni caso prima della nomina, si dovrà produrre la documentazione comprovante le dichiarazioni. La domanda non è soggetta ad imposta di bollo, ai sensi della Legge 23/09/1988, n. 370.

6. AMMISSIONE DELLE DOMANDE -  La verifica formale dei requisiti richiesti è effettuata dall’Amministrazione, su relazione della società di selezione incaricata, che verificherà che le domande siano state trasmesse nei termini e con le modalità indicate nel presente avviso, nonché corredate dal curriculum.

L’esito dell’ammissione alla procedura sarà comunicato mediante la sola pubblicazione sul sito istituzionale: www.comune.gallarate.va.it nella sezione “Amministrazione Trasparente – Bandi di concorso “con valore di notifica a tutti gli effetti di legge. È esclusa ogni altra forma di comunicazione. 

7. INDIVIDUAZIONE DEI CANDIDATI IDONEI – L’individuazione dei candidati è effettuata da Società di selezione del personale.

La procedura selettivo-curriculare è finalizzata ad accertare in capo ai candidati l’idoneità all’incarico. La selezione dei candidati verrà effettuata in conformità a quanto disciplinato dall’art.11 del vigente Regolamento per la disciplina degli uffici e dei servizi. Resta inteso che, in considerazione della natura dell'incarico, disciplinato da norma di diritto speciale, non si darà luogo alla formazione di una graduatoria di merito, ma alla attribuzione del profilo di “idoneità”. I candidati in possesso dei requisiti verranno valutati sulla base del curriculum professionale e formativo, con particolare riguardo alla coerenza del percorso professionale rispetto alla posizione da ricoprire.

Nello specifico, con particolare riferimento alla valutazione del curriculum, si terrà conto delle capacità professionali, delle specifiche competenze organizzative e della capacità di direzione, derivanti dall’esperienza professionale attinente l’incarico da conferire, maturata in posizioni di responsabilità in organismi ed enti pubblici ovvero aziende pubbliche, nonché degli incarichi di consulenza espletati per conto di enti pubblici e privati, oltre che dei titoli per il servizio prestato in funzioni analoghe a quelle dell’incarico.

I candidati in possesso dei requisiti saranno convocati per un colloquio conoscitivo/motivazionale da parte della Società di selezione del personale presso la propria sede.

A conclusione della procedura selettivo-curriculare la Società trasmetterà al Sindaco una rosa di non meno di 5 curricula.

Entro la rosa dei candidati preselezionati Il Sindaco potrà riservarsi l’effettuazione di uno o più colloqui di approfondimento.

8. CONFERIMENTO DELL'INCARICO - Spetta al Sindaco conferire con proprio atto l’incarico di cui trattasi ad uno dei candidati selezionati dalla Società. La presente procedura selettivo-curriculare non necessariamente deve concludersi con il conferimento dell’incarico a taluno dei partecipanti selezionati dalla Società, restando nella piena facoltà del Sindaco anche non procedere al conferimento dell’incarico. L’affidamento dell’incarico di che trattasi rimane comunque subordinato alla normativa vigente al momento del conferimento stesso, alle disposizioni che dovessero essere emanate da parte degli organi competenti in materia, nel caso dovessero disporre l’impossibilità da parte dell’Ente di procedere all’instaurazione del rapporto individuale di lavoro. Il rapporto di lavoro sarà costituito e regolato da contratto di lavoro individuale, secondo le disposizioni di legge, della normativa comunitaria e dei vigenti contratti collettivi di lavoro del Comparto Regioni- Autonomie Locali e secondo quanto sopra indicato. Nel contratto è previsto un adeguato periodo di prova.

Il conferimento dell'incarico a cura del Sindaco, con proprio decreto, nonché la stipula del contratto di lavoro saranno effettuati non appena conclusa la verifica circa il possesso dei requisiti personali, culturali e professionali dichiarati nella domanda di partecipazione alla selezione, a seguito dell'avvenuta acquisizione da parte dell'ente datore di lavoro della relativa documentazione probatoria delle dichiarazioni effettuate all'atto della presentazione della domanda di partecipazione.

Qualora dai suddetti accertamenti emerga la non veridicità del contenuto delle dichiarazioni sostitutive, non si darà luogo al conferimento dell'incarico e alla conseguente stipula del contratto di lavoro e l'Amministrazione procederà inoltre alla denuncia all'Autorità Giudiziaria del candidato che abbia reso dichiarazioni sostitutive non veritiere. All'uopo si rimanda a quanto previsto dall'art. 76 del D.P.R. n. 445/2000 recante "Norme Penali". In nessun caso il rapporto di lavoro a tempo determinato potrà trasformarsi in rapporto di lavoro a tempo indeterminato. Il candidato prescelto dovrà assumere servizio entro il termine comunicato, in difetto sarà dichiarato decaduto.

9. CESSAZIONE DELL’INCARICO PRIMA DEL TERMINE - La cessazione anticipata del mandato del Sindaco, per qualunque causa, determinerà la risoluzione anticipata del contratto di lavoro. E’ data facoltà al Sindaco di revocare l’incarico in qualunque momento con provvedimento motivato, ricorrendo anche una sola delle seguenti condizioni:

- inosservanza delle direttive del Sindaco o delle deliberazioni della Giunta Comunale contenenti atti d’indirizzo e mancato raggiungimento degli obiettivi assegnati;

- inadempienza grave e reiterata;

- in relazione a intervenuti mutamenti organizzativi, funzionali all’attuazione dei programmi dell’amministrazione comunale;

- sopravvenuta incompatibilità della spesa relativa al presente incarico con la normativa vigente in materia di contenimento dei costi del personale.

In caso di dimissioni volontarie, l’incaricato dovrà darne congruo preavviso scritto all’Amministrazione nei termini e secondo le modalità previste dalle vigenti disposizioni contrattuali di comparto. In caso di risoluzione dell’originario negozio per qualsiasi causa intervenuta, è in facoltà dell’Amministrazione, comunque, nei limiti temporali di scadenza del mandato elettivo del Sindaco, stipulare un nuovo contratto di lavoro con altro candidato partecipante alla presente selezione e dichiarato idoneo. Il contratto è risolto nel caso di annullamento del provvedimento di incarico che ne costituisce il presupposto, senza che l’incaricato possa pretendere alcun tipo di risarcimento.

Il contratto è risolto di diritto nel caso in cui l’Ente dichiari il dissesto o venga a trovarsi nelle situazioni strutturalmente deficitarie, ai sensi dell’art. 110, comma 4, D.Lgs. 18/08/2000 n.  267.

10. TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI - INFORMATIVA AI SENSI DELL'ART. 13 DEL REGOLAMENTO UE 2016/679 - In relazione ai dati raccolti nell’ambito del presente procedimento, si comunica quanto segue:

a) Finalità e modalità del trattamento: i dati raccolti sono finalizzati esclusivamente all’istruttoria dei procedimenti di cui al presente avviso e alla successiva assunzione del dipendente e potranno essere trattati con strumenti manuali, informatici e telematici in modo da garantire la sicurezza e la riservatezza dei dati stessi;

b) Natura del conferimento dei dati: è obbligatorio fornire i dati richiesti;

c) Conseguenze del rifiuto di fornire i dati: in caso di rifiuto le domande di partecipazione verranno escluse;

d) Categorie di soggetti ai quali possono essere comunicati i dati o che possono venirne a conoscenza. I dati raccolti potranno essere:

• trattati dai dipendenti del Settore Personale e Finanziario nell’ambito delle rispettive competenze, in qualità di incaricati;

• comunicati ad altri uffici del Comune nella misura strettamente necessaria al perseguimento dei fini istituzionali dell’Ente;

• comunicati ad altri soggetti pubblici nel rispetto di quanto previsto dal Regolamento UE 2016/679;

e) Diritti dell’interessato: l’interessato ha i diritti di cui alla Sezione 2 e 3, artt. 15 e seguenti, del Regolamento UE 2016/679;

f) Titolare e Responsabile del trattamento dei dati: Titolare del trattamento dei dati è il Comune di Gallarate, con sede in Verdi, 2, C.F./PI 00560180127, telefono 0331754415, PEC protocollo@pec.comune.gallarate.va.it

Responsabile del trattamento dei dati è il Dirigente del Settore 1, dott. Pietro La Placa.

 

 

IL DIRIGENTE

 Pietro La Placa

 

 

 
Business unit
01 - Direzione Generale
Sedi
Nord-Italia/Lombardia/Varese
 
Share:    
 
Questo sito utilizza cookie tecnici, cookies di profilazione e cookies di terze parti per la gestione della navigazione. Se vuoi saperne di più clicca qui. Se accedi a qualunque elemento del presente sito, esterno a questo banner, acconsenti all'uso dei cookie.